Un cd di canzoni nuove

Ci siamo! A distanza di tre anni dal precedente album, finalmente un cd di canzoni nuove. Son ben 13 le tracce contenute nel nuovissimo album Anch’io voglio la mia auto blues.

Copertina album Anch’io voglio la mia auto blues

Oltre a trovare canzoni in italiani, ci saranno brani con una lingua ibrida, in cui si mescola l’italiano con il dialetto e tre canti popolari abruzzesi riadattati. Di questi tre, Lamenti è un canto messo alla luce da Ettore De Carolis e Donatina Furlone, in zona Val Pescara-Piano D’Orta. Grazie alla successiva rielaborazione di Michele Avolio dei Discanto ho preso spunto per creare un nuovo arrangiamento dove lo stesso Avolio ha partecipato con controvoci e mandoloncello.

Gli altri due canti sono documentati nel libro Musiche tradizionali in Abruzzo curato da Domenico Virgilio in cui sono contenute le registrazioni originali di Diego Carpitella negli anni ’70, da cui ho tratto spunto per le personali rielaborazioni con arrangiamenti inediti.

Si tratta Cimirose e Canto di mietitura, due brani provenienti dalle montagne del chietino. Le registrazioni fornivano solo la melodia della canzone, cantate da probabili contadini. In particolare in Cimerose, la voce graffiante era di un vero e proprio sciamano della Majella che si è adattata molto volentieri a un vero e proprio blues.

Il resto dell’album sono canzoni in piena regola folk-rock con inserimenti di traccie blues. Il tema trattato in particolare è quello della libertà individuale in una società di schiavi moderni, in cui ci sembra in apparenza di essere liberi, ma fino a quando non c’è una presa di coscienza del meccanismo perverso che i media oliano quotidianamente, ognuno è un possibile burattino legato i fili di una società consumistica e poco incline alla beatitudine dei popoli.

Canzoni nuove, inedite, temi attuali e poco scontati.

Per accedere all’anteprima dell’album, vedere i video, le interviste basta andare su www.adrianotarullo.com.

Buona musica

Adriano Tarullo

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin