Brunzstock, il concerto dell’estate nelle montagne abruzzesi

Immaginate un concerto in piena estate e nel bel mezzo delle montagne abruzzesi.

L’evento si chiama Brunzstock in riferimento ad uno dei più favolosi concerti della storia del rock, quello di Woodstock. La location è un posto da favola, dove si materializza un manipolo di elfi, un gruppo di ragazzi che attrezzano in quattro e quattro otto un piccolo palchetto con gli strumenti musicali, un braciere, una tinozza per le bibite e tanta voglia di stare insieme.

Concerto dell'estate nelle montagne abruzzesi

Concerto dell'estate nelle montagne abruzzesi

Siamo sempre intorno ai 1500 metri sopra il livello del mare e la sera l’aria diventa fina, ma c’è un bel fuoco che insieme alla musica scalda l’ambiente.

È una specie di rassegna in cui sul palco si alternano vari gruppi musicali. Non c’è sfida, ma fratellanza, ci si scambiano gli strumenti e anche i musicisti. Davanti il palco c’è gente che danza, schiamazza, rotola sull’erba, si abbraccia, canta! Un concerto selvaggio in una notte d’estate, nel fulcro delle montagne abruzzesi, musica suonata “in to the wild”.

Il rock ‘n roll spinge, fa il suo dovere, spazza via i malumori, il sangue fa le bollicine, lo stomaco fa spazio per un’altra salciccia. Non è una festa per tutti, non siamo in un locale all’ultima moda, non siamo sugli schermi patinati della tv, anzi. Forse c’è qualche escremento di vacca adeguatamente spalato poche ore prima; nessun miraggio, nessuna finzione, la musica intanto rimbalza sulla roccia e ognuno suona il proprio strumento e lo fa con il cuore.

Ogni cosa è vera, persino il cielo a due passi dall’amplificatore. Sembra che sorrida, te ne accorgi dalla sua bocca larga, dal luccichio della stella del non giudizio: l’unica star della serata.

La serata finisce, si smonta tutto, si pulisce, tutto deve tornare come prima. La montagna ci ha ospitato per una notte e merita il nostro rispetto. Spegniamo le ultime stelle, torniamo a casa mentre la luce diventa viva e mettiamo a nanna i nostri sogni di libertà.

Video della serata. Prima parte

Video della serata. Seconda parte

Tags: ,

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin