Il folk-rock dell’Alabama. Dove? In Val Camonica!

Credo che il folk-rock sia sinonimo di sincerità, anche nel caso in cui non capisci le parole del testo, è una questione di intesa a priori. Lo so, sono di parte, ma tu non trovi?

Il dialetto abruzzese non centra niente, ma gli intenti e le direzioni sono vicinissime. Oggi voglio parlare di un gruppo musicale scovato per caso sempre sul mio canale preferito: Youtube. Loro sono i Luf, gruppo nato sulle montagne della Val Camonica. I luf, in dialetto sono i lupi, la loro musica è allegra e ballare con i lupi non è un’impresa da Kevin Costner.

folk rock celtico val camonica

i LUF - Gruppo musicale folk-rock

C’è un filo conduttore che lega le montagne abruzzesi con quelle bresciane, l’appartenenza ad una terra e le storie che questa ci da la possibilità di raccontare tramite una lingua tutta sua, un genere musicale, il folk-rock, che calza alla perfezione l’impronta sonora di certi luoghi.

La canzone su cui sono atterrato, è “So nahit ‘n valcamonega” (sono nato in Val Camonica) che è una cover della famosa Sweet home Alabama, canzone dei Lynyrd Skynyrd del 1974, reinterpretata in dialetto.

L’idea mi ha fatto pensare ai vari medley che abbiamo proposto con la Sbend in cui mischiavamo canzoni italiane con i riff storici del rock, tra cui, guarda caso, c’era anche Sweet home Alabama. Partire dall’intro di Are You Gonna Go My Way di Lenny Kravitz, mantenere lo stesso ritmo cantandoci sopra Ritornerò di Bruno Lauzi, scomodare i Deep Purple e arrivare di nuovo al riff iniziale di Kravitz, sono sicuramente spunti degeneranti causati dalla pressione dell’alta quota.

L’arrangiamento di “So nahit ‘n valcamonega” è molto bello adattato allo stile folk-rock celtico della band, in cui alcuni riff di chitarra elettrica della canzone originale vengono sostituiti alla perfezione della fisarmonica.

Voglio concludere con un commento sul video di 55roby, perchè mi è piaciuto particolarmente:

“chi non dimentica le proprie radici avrà sempre rispetto di quelle degl’altri”

httpv://www.youtube.com/watch?v=IPMNmIF7fYk

Tags: ,

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin