Dal letame nascono i fiori. De Andrè docet

….dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.

Ero in cucina che sentivo Via del Campo di De Andrè dal mio portatile. Ad un certo punto mia madre mi sorprende: “La nipote è stata eliminata dall’isola dei famosi”. Ho subito pensato che stesse confondendo l’identità del cantante che nel frattempo continuava diligente la sua performance sonora cercando di ignorare le parole di mia madre.

“Ma, hai capito chi sto sentendo?” gli dico. E mia madre sicura del fatto suo mi conferma di aver distinto perfettamente il cantautore. “È quello con gli occhi un po’ così…” beh, una codifica tutta personale, comunque al nome di De Andrè, mia madre mi ha confermato  “proprio lui!”.

Incuriosito dalla storia, ignorando l’appetitosa programmazione culturale della Rai, sono andato alla ricerca di qualche notizia della promettente star dello schermo.

Leggendo qualche rassegna stampa mi accorgo di essere decisamente non aggiornato e lontano dal frastuono mediatico. Soprattutto mi accorgo che in questo appassionante format televisivo sono stati chiamati a partecipare i figli di personaggi importanti, meglio dire famosi, una vera squadra di promettenti divi. Chiaramente gli autori, nell’aver chiamato la nipote di De Andrè in un programma del genere,  avevano un obbiettivo preciso, cioè quello di far più rumore possibile in modo da lanciare il programma.

Mi viene da pensare come sia difficile fare il mestiere del padre, di come sia difficile emarginare il proprio figlio dai meccanismi indotti dall’influenza mediatica, in cui l’apparenza e il possesso delle cose sono una priorità assoluta per raggiungere la felicità, di come si a difficile far capire che  dal letame nascono i fiori.

Francesca De Andrè, nipote dell’illuminato cantautore, vorrebbe fare la cantante ed è affascinata dai testi del nonno. Così dice.

Cosa riceverà dalla partecipazione all’isola dei famosi? Riceverà fiori o non troverà niente? Seminerà canzoni in una distesa di letame o lustrerà i suoi diamanti nel salotto per bene della televisione?

Se un giorno mi vedrete calpestare le spiagge televisive di un reality, non seguite più i miei post, non sentite più le mie canzoni e smettete di credere che voglia fare il cantautore, sarebbe una banale scusa che ho retto in piedi solo per diventare famoso, che è ben altra cosa.

Tags: ,

  1. ernesto carbonetti’s avatar

    e io che credevo ti avessero preso al grande fratello!

    Rispondi

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin